1° Compagnia degli Arcieri della città di Firenze

Ugo di Toscana

RIAPERTURA IMPIANTO

 

 

“Carissimi Socie e Soci della Ugo di Toscana,
da lunedì 25 maggio il nostro impianto di Ugnano finalmente riapre, per il momento solo per la parte esterna, e con precise regole che alleghiamo e che dovranno essere rispettate in modo totale. I Consiglieri di Amministrazione – che ringrazio per la dedizione e la pazienza – potranno dare ogni chiarimento ai Soci presenti sul campo.
La gestione di questi primi giorni di riapertura non sarà semplice, e per questo chiediamo a tutti la massima collaborazione e comprensione. Ci potranno essere aspetti organizzativi da approfondire e migliorare, e per questo chiediamo un pò di pazienza…e ogni suggerimento sarà ben accetto.
In questa occasione voglio ringraziare tutti i Soci che in questi mesi hanno comunque fatto sentire la loro presenza ancorchè virtuale, rendendo evidente la forza e la coesione della nostra piccola e splendida comunità, e di questo ne vado davvero fiero.
Adesso facciamo viaggiare veloci le nostre frecce, dobbiamo recuperare un sacco di volée…
Ci vediamo a Ugnano e…alla via così!

 

PROCEDURE DI ACCESSO E UTILIZZO STRUTTURA

 

 

PROTOCOLLO ANTICONTAGIO COVID-19

PROCEDURE DI ACCESSO E UTILIZZO STRUTTURA

 

A seguito dell’emergenza sanitaria in atto, e in funzione della riapertura parziale dell’impianto di Ugnano, si comunicano a tutti i Soci le nuove procedure di accesso e di utilizzo della nostra struttura, in accordo con le linee guida nazionali, le disposizioni Fitarco e quanto deciso dal Consiglio di Amministrazione.

Chiediamo a tutti i Soci e frequentatori la massima collaborazione e disponibilità a far sì che questo primo periodo di riapertura possa essere gestito al meglio. Avvisiamo che queste procedure potranno essere modificate ed ampliate in funzione di nuove disposizioni di legge e di correzioni che venissero ritenute necessarie.

 

ACCESSO ALL’IMPIANTO – INFORMAZIONI GENERALI:

  1. L’accesso all’impianto è consentito solo per la parte all’aperto e nel solo orario pomeridiano dalle 14.00 alle 19.00 fino a nuova disposizione. Sarà temporaneamente sostituita la chiave del cancelletto pedonale, pertanto l’accesso all’impianto potrà avvenire solo in presenza di un Responsabile, che sarà un Consigliere di Amministrazione o un altro Socio appositamente delegato, in possesso della nuova chiave.
  2. All’ingresso, ad ogni Socio sarà misurata la temperatura corporea, e saranno registrati i dati anagrafici e l’ora di ingresso. Il Socio dovrà firmare una apposita autocertificazione nella quale dichiara: – di non avere sintomi suggestivi del CoVid19, di non essere stato in contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni, di aver preso visione del protocollo anticontagio societario. Il Socio all’ingresso dovrà igienizzarsi le mani con i prodotti messi a disposizione dalla Società.
  3. L’accesso all’impianto a persone risultate positive al COVID 19 dovrà essere preceduto da una preventiva comunicazione, comprendente la certificazione medica da cui risulti la “avvenuta negativizzazione” dei tamponi, secondo le modalità previste, e rilasciata dall’autorità sanitaria competente. Viene garantito il rispetto della privacy, ai sensi delle leggi vigenti in materia.
  4. Saranno disponibili i bagni posti nella Club House; ogni Arciere dovrà provvedere a sanificare le parti di contatto dopo l’ utilizzo.
  5. La Società mette a disposizione prodotti per la igienizzazione delle mani e per la sanificazione delle superfici.
  6. Ogni Socio dovrà entrare dotato di mascherina protettiva e di guanti monouso.
  7. Non è più consentito lasciare l’attrezzatura sportiva e/o personale all’interno della struttura.
  8. Ogni Socio dovrà rispettare scrupolosamente le disposizioni del presente protocollo; ogni violazione accertata potrà causare l’allontanamento del Socio dall’impianto.

 

ACCESSO ALL’IMPIANTO – GESTIONE ATTIVITA’ SPORTIVE:

  1. Le piazzole esterne garantiscono un distanziamento superiore ai 2.00 metri.
  2. Per ogni piazzola potrà tirare 1 solo arciere per turno.
  3. Ogni Arciere dovrà attenersi alle disposizioni contenute nel “Vademecum igienico-sanitario-comportamentale” emesso dalla Fitarco il 20/05/2020. Locandine sintetiche di tali disposizioni saranno affisse nell’impianto.
  4. In caso di utilizzo di materiali comuni (chiodi fissa-visuale, sedie, etc), gli stessi dovranno essere sanificati al termine della sessione di allenamento. Si consiglia, se possibile, di dotarsi di tali oggetti in modo autonomo.
  5. Dovrà essere evitato qualsiasi tipo di assembramento.
  6. Per evitare occasioni di contatto tra i Soci, il Responsabile del campo potrà istituire tempistiche e turni di tiro specifici, nonché contingentare gli accessi.
  7. La Società metterà a disposizione di visitatori terzi il presente Protocollo, la cui sottoscrizione costituirà titolo obbligatorio al rispetto dello stesso.

 

PROFILASSI GENERALE

  1. Si raccomanda di lavare spesso le mani con acqua e sapone; in assenza, si potrà il utilizzare gel igienizzante messo a disposizione dalla Società
  2. Evitare di toccare occhi, naso e bocca con le mani
  3. Mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 mt.
  4. Evitare il contatto ravvicinato con persone che presentino i sintomi suggestivi del CoVid-19 (tosse, affanno, dispnea, etc).
  5. Starnutire o tossire nell’incavo del gomito o in un fazzoletto monouso, da gettare dopo l’utilizzo, e igienizzare le mani.
  6. Nei rapporti interpersonali, anche all’aperto e anche a distanza di sicurezza, si raccomanda sempre l’uso della mascherina chirurgica
  7. Gettare i rifiuti prodotti in apposito contenitore posto nell’impianto, dotato di coperchio.

Compagnia Ugo di Toscana

 

Il Tiro con l’Arco è una disciplina sportiva particolare, nella quale conta molto l’aspetto mentale, di concentrazione e determinazione personale. In quella freccia che viaggia veloce verso il bersaglio sono spesso riposti pensieri, progetti, sogni…

Ecco, la Ugo di Toscana è una Società sportiva che ha scoccato molte frecce, e dove molto spesso i sogni si sono trasformati in progetti, e quei progetti si sono poi concretizzati in fatti solidi e importanti. E questo succede dal 1965!

Solo la proiezione visionaria ed illuminata dei dirigenti che in questo mezzo secolo di vita hanno guidato la Ugo di Toscana, solo la loro determinazione e sana pazzia, ha permesso la realizzazione del nostro bellissimo impianto, di poter costruire una casa per gli arcieri fiorentini e non, un luogo dove tirare con l’arco, certo, ma anche dove sviluppare rapporti e amicizie vere.

Ti invitiamo quindi a conoscere la nostra realtà, a vedere cosa siamo e cosa facciamo. Ti invitiamo a tirare qualche freccia insieme a noi, ne saremo felicissimi! Benvenuto!